Mercati settimanali, la legalità passa anche dal rispetto per il territorio

Leggiamo ed approviamo il comunicato stampa inviato lo scorso 15 febbraio a tutte le testate locali da Pietro Berrettini (Felsa) e Antonio Bosco (Adiconsum) e relativo alla promozione di senso civico e legalità in occasione dei mercati settimanali, comunicato in cui si esprimono «soddisfazione e gratitudine nei confronti delle Forze dell’Ordine per l’attività di controllo del territorio e per l’azione repressiva poste in essere, nei giorni scorsi, contro parcheggiatori abusivi operanti nei pressi del mercato rionale di Salinella, a Taranto». E, ancora, si parla di violazione del «decoro della città» e scalfittura della «dignità non solo dei concittadini e degli operatori commerciali ma anche di migliaia di forestieri».

Condividiamo in toto quanto le associazioni di categoria affermano, ma ci permettiamo di integrare il suddetto comunicato sottolineando quanto il senso civico, la legalità e il rapporto sociale partecipativo debbano passare anche dal rispetto per gli abitanti del territorio da parte dei mercatali.

Dopo ogni mercato settimanale (mercoledì e venerdì) gli abitanti sono infatti costretti a convivere con le buste lasciate lì dagli operatori. Le stesse finiscono poi trascinate dal vento negli esercizi commerciali, nella vicina parrocchia della Santa Famiglia Taranto, nelle abitazioni o, peggio, nei terreni dove vengono a svernare gli aironi. Per non parlare poi dello slalom che gli automezzi sono costretti a fare per evitare i cartoni lasciati sulla strada dagli addetti alle pulizie:

Come già scritto, è tutto ormai rituale, avviene ogni mercoledì, venerdì ma anche la domenica. Le fotografie su riportate ci sono state inviate nel tempo dai residenti e testimoniano quanto affermiamo. Considerato l’oramai nullo interesse delle diverse amministrazioni che si sono succedute negli anni (in particolar modo riguardo l’oramai annoso problema del “mercatino delle pulci”), non ci resta che confidare in Felsa e Adiconsum che, ne siamo sicuri, potranno e sapranno dare il proprio valido contributo affinché il problema sia definitivamente risolto.

Leave a Comment.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.