Sulla sfiducia al sindaco Melucci

Avremmo volentieri evitato di scrivere questo post, ma visto quanto abbiamo ricevuto tramite email siamo un po’ costretti a farlo.

Come ben sapete, il nostro Osservatorio è un’associazione apartitica ma non apolitica, siamo da sempre convinti che anche il semplice raccogliere una carta da terra possa essere considerato un gesto politico e questo lo abbiamo trasmesso nel nostro Statuto associativo.

Non abbiamo perciò alcuna intenzione di “fare campagna elettorale” così come ci è stato chiesto via mail. Lo abbiamo deliberato già nel luglio scorso: se qualche volontario (perché questo siamo, tutti volontari) ha e avrà intenzione di candidarsi alle prossime elezioni amministrative sarà libero di farlo, ma lo farà in quanto cittadino e non come appartenente ad OPS. Per lo stesso motivo si è deciso per il divieto assoluto di candidatura per coloro che compongono il consiglio direttivo: qualora un consigliere voglia candidarsi, potrà farlo ma dovrà rassegnare le sue dimissioni.

Qualche settimana fa un assessore ci ha chiesto “vorrei capire da che parte state”. La risposta la scriviamo, per trasparenza, anche qui: dalla parte del quartiere Salinella e di tutti i suoi abitanti.

Il nostro impegno rimane immutato, continueremo a collaborare con qualsivoglia giunta comunale, a proporre progetti e soluzioni, così come continueremo a chiedere la stessa reciproca collaborazione a chi sarà al governo della città. Vigileremo, promuoveremo, e se necessario contesteremo così come abbiamo sempre fatto.

C’eravamo prima di Melucci, ci siamo stati durante, ci saremo anche dopo.

#staySalinelled

3 risposte a “Sulla sfiducia al sindaco Melucci”

  1. Va bene, vi ringrazio per la pubblicazione, era quello l’intento : far conoscere ai residenti della salinella i nomi dei responsabili di possibili disagi e blocchi dovuti alla caduta del sindaco ( Nomi presi da un articolo del sole24 a cui rimando eventuali verifiche) . Temo, tuttavia, che ci sia stato un fraintendimento generale: non intendevo farvi diventare una associazione politica, ma prendere posizione nei confronti dei responsabili di fatti che possono danneggiare il nostro quartiere.. Per la cronaca io non ho votato melucci, quindi vorrei fosse chiaro che non è una presa di posizione dovuta all’appartenenza ad uno schieramento politico. E’ semplicemente rabbia per una azione che ritengo lesiva nei confronti dei progetti avviati, che seppur discutibili,sono una speranza di cambiamento.. Strano che voi non abbiate avuto la stessa reazione, vi faccio presente che la maggior parte dei progetti non sono stati ancora finanziati…Anzi addirittura vi siete agitati per il mio messaggio… Sono un normale cittadino eh…

    1. In qualità di normale cittadino, se non ci sono doppi fini o “cattive intenzioni”, ci si può firmare con Nome e cognome senza “nascondersi”.
      L’OPS mi piace proprio per la capacità di interfacciarsi con tutti senza limiti di colore politico (o meglio, di partito) e soprattutto perché rimane al lato rispetto a “tarantelle politiche” che non appartengono a cittadini il cui unico scopo è risollevare un quartiere da sempre abbandonato. La richiesta era velatamente un “schieratevi” (come pare abbia fatto anche un assessore settimane fa per stessa ammissione dell’OPS). Ecco perché “ci si è agitati”.
      In ogni caso, per rispondere a quella preoccupazione che citi sui vari progetti, ci si sarebbe potuto chiedere perché molti non sono stati messi in cantiere prima anche se urgenti (ad esempio il rischio idrogeologico di cui se ne parla da anni e anni) e del perché proprio tutto ora debba andare in fumo (a soli 6 mesi dalle nuove votazioni)… L’OPS non si presta a propaganda, a distruzione, a divisione. Piuttosto costruisce, fornisce idee, collabora, dialoga. Con la speranza di trovare interlocutori realmente interessati al bene del quartiere. Questo è quello che io ho percepito 🙂

      1. ma appunto! Fare un serio piano di raccolta acque anzichè altro, ovvero quali progetti fare o non fare, quella è politica! E gli attuali politici hanno scelto, con le loro priorità . Quindi su questi progetti già scelti, giusti o sbagliati non lo so, ma che per un colpo di fortuna coinvolgono la salinella, come non dare colpa a chi potrebbe farli inabissare!? Questi sono FATTI! Come può essere un fatto un tizio che lascia il materasso in mezzo alla strada..o porta il cane e lascia gli escrementi per strada..o rompe una altalena, una panchina.. Purtroppo se i fatti , coinvolgono politici ( di destra sinistra centro sopra sotto) è inevitabile essere coinvolti nella campagna elettorale – che è già cominciata-, e che vi piaccia o meno ( questo era il senso). Mi dispiace sinceramente che l’anonimato venga interpretato come qualcosa di “Sporco” , in realtà è solo una questione di riservatezza, non c’è nessun disegno o complotto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.