Rischio idrogeologico, sbloccata la procedura per la variante PAI

E’ un’ottima notizia quella che abbiamo ricevuto ieri in merito al dissesto idrogeologico: si è finalmente concluso il procedimento di approvazione della variante PAI (Piano di Assetto Idrogeologico) che identifica le aree di rischio del quartiere ubicato nel sedime della Salina Piccola, e che sarà sancita da un DPCM finale.

Il provvedimento segue l’incontro DPP – Dove Provare è Possibile organizzato dal Comune di Taranto presso il nostro quartiere lo scorso 5 marzo e durante il quale abbiamo potuto approfondire l’argomento e, inoltre, consegnare le 701 firme raccolte dal nostro Osservatorio durante gli ultimi mesi.

Cosa significa questo provvedimento? Lo spiega in una nota l’assessore Ubaldo Occhinegro: È un passaggio burocratico importante che sblocca la procedura amministrativa identificando la situazione dell’area ante operam; subito dopo, chiusi i rilievi richiesti dall’Autorità di Bacino del canale, quest’ultima si potrà esprimere su parere post operam, ovvero sul piano di mitigazione del rischio idrogeologico presentato anni fa dal Comune ed ancora fermo”.

Ulteriori informazioni sono fornite dall’assessore Motolese: “Lo stralcio del progetto esecutivo riguardante l’eliminazione del rischio nelle aree già urbanizzate sarà redatto immediatamente dopo il via dell’adb e sarà inserito nell’elenco delle opere di mitigazione idraulica a più elevata priorità e dunque candidabile a finanziamenti ministeriali e regionali. Lavoreremo già da subito per realizzare lo stralcio del progetto di mitigazione complessivo riguardante la definitiva eliminazione del problema degli allagamenti nelle aree costruite, e comprendente la rete della fogna bianca, il sistema di canalizzazioni e delle grandi aree a parco con bacini di laminazione. Questi ultimi rappresentano un luogo di salvaguardia della biodiversità e dell’ecosistema palustre della salina piccola ma anche un occasione di rigenerazione urbana per la Salinella”.

E’, quindi, un passaggio dovuto del quale eravamo venuti a conoscenza durante l’incontro DPP e per il quale già il giorno dopo avevamo sollecitato l’Autorità di Bacino. Un ottimo risultato, di quelli che si ottengono quando c’è dialogo e qui, alla Salinella, il dialogo con l’amministrazione mancava da molto tempo.

Prossimo step: è necessario che il Comune effettui alcune verifiche tecniche richieste da AdB e per le quali solleciteremo già nella giornata di domani.

Leave a Comment.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.